Guerra e media: il cambiamento in Ucraina - e ora?

Geopolitica

13 Aprile 2022


L'AJM ha organizzato una conferenza stampa a Bruxelles sul tema "Guerra e media: il cambiamento in Ucraina - e adesso?". in cui diversi protagonisti hanno portato la loro testimonianza sulla situazione in Ucraina, sulla fragilità della pace in Europa e sul ruolo che l'Ucraina e il suo Presidente Zelenski stanno svolgendo nella difesa dei valori europei e dell'adesione all'UE dopo la recente richiesta di adesione del Paese, un segno concreto di effettiva solidarietà di fronte all'attacco che stanno subendo.

L'evento è sostenuto dal Brussels-Europe Press Club ed è stato organizzato dal Kyiv Post e dall'Associazione Jean Monnet, in collaborazione con la sezione belga dell'Associazione dei giornalisti europei e con il sostegno della Fondazione Yuste.

Nel suo intervento, Henri Malosse, Presidente dell'Associazione Jean Monnet, ha affermato che è necessario prendere come riferimento gli insegnamenti di Jean Monnet e il loro invito alla creatività nelle crisi e a una maggiore unità in Europa. Tra le lezioni che possiamo imparare da Jean Monnet, egli ha affermato che le istituzioni sono la cosa più importante, ed è per questo che sosteniamo l'integrazione dell'Ucraina nell'UE, poiché ciò garantirebbe la stabilità del continente.

La seconda lezione di Jean Monnet è che egli invita a unire i cittadini europei per garantire la pace e lavorare insieme. "Non uniamo gli Stati, ma uniamo i popoli. Gli europei possono vivere e lavorare insieme con obiettivi comuni e, di fronte alle minacce che possono provenire dagli Stati in cui vivono, dobbiamo sostenere anche i russi che hanno una libertà limitata nel loro regime. Non siamo contro i russi, ma contro il comportamento del governo russo", ha dichiarato.

Henri Malosse ha inoltre chiesto la libertà di stampa e la lotta contro la propaganda, la disinformazione e le fake news, che danneggiano la nostra società e la nostra democrazia. Ha chiesto che i giornalisti siano liberi di svolgere il loro lavoro e che la libertà di stampa sia rispettata, in quanto essenziale per garantire la democrazia e la pace in Europa.

L'incontro ha visto le presentazioni di :

:: Luc ChénierAmministratore delegato di Kyiv Post
:: Aleksandra KlitinaAnalista politico, attivista pubblico ed ex viceministro ucraino delle Infrastrutture
:: Maria MezentsevaCapo della Delegazione permanente presso l'Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa, Deputato della Verkhovna Rada dell'Ucraina, responsabile dell'integrazione dell'Ucraina nell'UE
:: Ilya PonomarevEx deputato della Duma, oppositore di Putin, uomo d'affari
:: Oliver VédrineProfessore (H.C.) Olivier Védrine, scienziato politico, giornalista, scrittore, capo redattore di Russian Monitor, membro del comitato direttivo dell'Associazione Jean Monnet.
:: Alia PapageorgiouPresidente Club della stampa di Bruxelles Europa

Torna all'inizio